TERRA FERITA – mostra fotografica

fotografie di Stefania Zambonardi a cura di Federica Lira e Kenan Hleihil in collaborazione con Legambiente Brescia

Ospite della Camera dei Deputati 
presso la Sala del Cenacolo – Piazza Campo Marzio, 42 Roma
dal 18 al 27 Maggio 2016
aperta da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 18.00
Ingresso libero
Inaugurazione mercoledì 18 Maggio 2016 alle ore 17.00

La mostra fotografica Terra Ferita sarà ospite della Camera dei Deputati presso la Sala del Cenacolo a Roma dal 18 al 27 Maggio 2016.

Terra Ferita è un nome che vuole evocare la terra madre, creatrice, genitrice e donna. Come le otto donne ritratte nelle fotografie di questa mostra, tutte colpite da tumore al seno, che hanno deciso di mostrarsi, con le loro cicatrici, davanti ai simboli dell’inquinamento di Brescia.

Il progetto nasce da un’idea delle amiche Stefania Zambonardi, fotografa per passione, e Federica Lira che a maggio 2014 si ammala di tumore al seno.

Siamo consapevoli della complessità del nesso tra inquinamento e salute, ma alcuni indizi importanti sono ormai disponibili. Secondo lo studio Sentieri basato sui dati del Registro Tumori, per il sito Brescia-Caffaro si evidenzia un’incidenza superiore di tumori al seno, melanomi e linfomi non-Hodgkin rispetto al restante nord Italia. Analisi OMS e UE, corroborate da dati ATS Brescia confermano un significativo numero di morti premature e varie malattie a Brescia dovute all’inquinamento atmosferico.

E altro ancora…

Stefania e Federica di fronte all’aberrante macigno piovuto sulla vita di Federica hanno deciso di esorcizzare la malattia e trasformarla in un progetto positivo, di cambiamento personale e sociale.

Dalle prime fotografie di Federica, frutto di una profonda fiducia e intimità, il progetto si allarga ad altre donne. Cominciano i contatti con ragazze che inizialmente sono delle sconosciute, ma Stefania trova la stupefacente disponibilità di sette fantastiche donne che decidono di esporsi con la loro esperienza dolorosa.

Le fotografie sono dunque la testimonianza di una spinta profonda di protesta contro un dramma che ha unito nove donne verso un obiettivo sociale comune.

Terra Ferita è stata realizzata in collaborazione con Legambiente Brescia, che si unisce alle coraggiose organizzatrici di Terra Ferita nel ribadire che qualità dell’ambiente e qualità della vita sono indissolubilmente legate. Le scelte quotidiane su come ci muoviamo, l’energia che consumiamo, i rifiuti che produciamo, quello che mangiamo, hanno conseguenze dirette e indirette su noi stessi, sugli altri e sul territorio. L’attenzione alle conseguenze delle proprie scelte è una misura di intelligenza e sensibilità, cioè di modernità e lungimiranza, per i cittadini come per le imprese e la politica.

La mostra è stata ospite di spazi privati, comuni e associazioni sparsi per Brescia e provincia da Giugno 2015 a oggi, perpetuando l’opera di informazione e sensibilizzazione.

Il prestigioso invito della Camera dei Deputati ci appare ora come la realizzazione del sogno per cui l’iniziativa privata di due cittadine può divenire cambiamento concreto della realtà in cui  viviamo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...